EUROPA, Romania

Cosa vedere 2 giorni a Bucarest

Quando si tratta di mete economiche per un weekend low-cost in Europa, Bucarest è una delle destinazioni perfette per questi tipi di viaggi. In questo articolo ti consigliamo cosa vedere 2 giorni a Bucarest condividendo il nostro itinerario.

Partiamo però con un’informazione importante: in Romania non c’è l’euro ma il leu rumeno (ad oggi 1 leu sono circa 0,20€). Essendo stato il nostro un viaggio breve, non abbiamo cambiato i soldi e abbiamo sempre pagato con la carta. Informatevi però sulle commissioni che applicano le vostre banche per le transazioni con diverse valute.

Bucarest – GIORNO 1

L’aeroporto di Bucarest (Otopeni) dista una mezz’oretta dal centro città. Per spostarci durante i 2 giorni a Bucarest abbiamo utilizzato Uber perché oltre ad essere molto comodo è davvero economico: in totale abbiamo speso 12 € a testa per 4 corse (tra cui quelle di andata e ritorno dall’aeroporto)

Pasajul Macca – Villacrosse

La prima tappa del nostro itinerario è stata Pasajul Macca-Vilacrosse, un classico gioiellino storico immerso nella più tradizionale e recente architettura di una grande città che, una volta scovato, ti teletrasporta in un passato ai più sconosciuto. Si tratta infatti di un’antica strada a forma di ferro di cavallo, interamente coperta da vetrate gialle che trasmettono un’atmosfera molto suggestiva. Quale modo migliore per iniziare la giornata se non con un caffè in uno dei tanti locali di questa caratteristica strada?

Pasajul Macca - Villacrosse, cosa vedere a Bucarest, itinerario Bucarest, luoghi da vedere a Bucarest, vicolo vetri gialli a Bucarest

Cales Victorei (La via degli ombrelli)

In una piccola e stretta stradina secondaria del vialone principale della capitale europea, sorge un’installazione molto caratteristica. Infatti, entrando in questo vialetto e alzando gli occhi al cielo, troverete un tetto di ombrelli colorati. A noi è ancora sconosciuta la motivazione, non sappiamo se c’è una storia dietro questa interessante ‘opera’, se la conoscete scrivetecela nei commenti.
Ammettiamo però che questo velo di mistero ci ha davvero incuriositi. Di sicuro il posto più instagrammabile da vedere a Bucarest!

Cales Victorei, via degli ombrelli a Bucarest, dove si trova la via degli ombrelli a Bucarest, cosa vedere a Bucarest, itinerario Bucarest
Cales Victorei, via degli ombrelli a Bucarest, dove si trova la via degli ombrelli a Bucarest, cosa vedere a Bucarest, itinerario Bucarest, couple photo Bucarest

Chiesa di San Nicola

Le chiese a Bucarest, essendo prevalentemente un paese Ortodosso, sono una spettacolo per gli occhi. Una fra tante è la Chiesa di San Nicola, situata in un punto non proprio turistico, quasi nascosta tra i due palazzi che l’affiancano. Pur essendo molto piccola racchiude tanta bellezza e storia. Se siete abituati alle chiese Cristiane, questa sarà davvero una scoperta.

chiesa di san Nicola a Bucarest, cosa vedere a Bucarest, itinerario due giorni a Bucarest, chiese ortodosse a Bucarest
chiesa di san Nicola a Bucarest, cosa vedere a Bucarest, itinerario due giorni a Bucarest, chiese ortodosse a Bucarest

Le fontane di Piazza Unirii

L’attrazione più spettacolare da vedere nei 2 giorni a Bucarest dev’essere sicuramente assistere ai giochi di luce delle 44 fontane di Piazza Unirii. Diciamo dev’essere perchè putroppo noi non l’abbiamo visto, anzi, la fontana era proprio spenta. Questo spettacolo notturno, chiamato “La sinfonia dell’acqua”, viene fatto solo da maggio a ottobre dopo le 20:30.
Se riuscirete ad assistere taggateci (@farovers_) perchè siamo troppo curiosi di vederlo.

Fontane di Bucarest, giochi di luci fontane di Bucarest, cosa vedere a Bucarest, itinerario due giorni a Bucarest; photo insto bucarest

Memoriale degli Eroi Nazionali

Poco distante da Piazza Unirii, una mezz’oretta a piedi, sorge l’imponente memoriale degli Eroi Nazionali. Camminando arrivete prima alla Fontana di Zodiac e da lì inizierà un lungo viale che termina proprio con il memoriale. Il parco circostante, Carol Park, è un posto perfetto per una passeggiata e perchè no, se c’è bel tempo, per fermarsi e mangiare un buon pranzo al sacco.

memoriale eroi nazionali Bucarest, cosa vedere a Bucarest, itinerario due giorni a Bucarest, monumenti storici a Bucarest
memoriale eroi nazionali Bucarest, cosa vedere a Bucarest, itinerario due giorni a Bucarest, monumenti storici a Bucarest

Palazzo del Parlamento

E se ti dicessimo che nei tuoi 2 giorni a Bucarest puoi vedere l’edificio più pesante al mondo? Il Palazzo del Parlemento di Bucarest, infatti, con i suoi 4 milioni di tonnellate, è l’edificio più pesante al mondo. Un record davvero curioso che vale la pena vedere con i propri occhi. Ammettiamo però che, a livello architettonico, è meno scenico rispetto al Palazzo del Parlamento di Budapest (vi lasciamo qui l’articolo dove ne parliamo).

palazzo del parlamento Bucarest, edificio più pesante al mondo, palazzo del parlamento Bucarest edificio più pesante al mondo, cosa vedere a Bucarest, itinerario due giorni a Bucarest

Bucarest – GIORNO 2

Il nostro secondo e ultimo giorno è iniziato con una colazione in uno dei bar più noti e particolari della città, sicuramente tra le cose da provare e vedere in una delle 2 mattine a Bucarest. Te ne parliamo qui.

Carturesti Carusel (Libreria Bianca)

La giornata continua in uno dei posti instagrammabili a Bucarest, Carturesti Carusel, la famosa libreria bianca con la scala a chiocciola, diventata ormai nota perché considerata una delle librerie più belle al mondo.
Aperta tutti i giorni dalle 10 alle 22, l’ingresso è gratuito.

Carturesti carusel, libreria intagrammabile a Bucarest, libreria bianca a Bucarest, posti instagrammabili a Bucarest, cosa vedere a Bucarest, itinerario due giorni a bucarest

Museo Nazionale del Villaggio “Dimitrie Gusti”

Se vi piace conoscere la storia dei Paesi che visitate allora dovete pianificare una tappa al Museo Nazionale del Villagio “Dimitrie Gusti”. Consigliamo questo posto anche ai non amanti dei musei perché si tratta di un museo etnografico completamente all’aperto, molto diverso dai classici musei che abbiamo in mente. Qui sono stati ricostruiti villaggi di varie epoche storiche di tutto il territorio rumeno. È un luogo davvero interessante che dà la possibilità di conoscere, scoprire e vivere concretamente le tradizioni e culture del Paese.

Costo: l’ingresso costa 4€, per gli stuendi solo 1€

museo nazionale del villaggio a Bucarest, Dimitrie Gusti a Bucarest, posti insoliti a Bucarest, cosa vedere a Bucarest, luoghi storici a Bucarest, itinerario due giorni a bucarest
museo nazionale del villaggio a Bucarest, Dimitrie Gusti a Bucarest, posti insoliti a Bucarest, cosa vedere a Bucarest, luoghi storici a Bucarest, itinerario due giorni a bucarest

Terme di Bucarest

Bucarest detiene anche un altro record: le terme più grandi d’Europa. Alle terme di Bucarest potete trovare di tutto: relax, divertimento, trattamenti, massaggi e persino un bar immerso nell’acqua. Quindi, dopo aver girato in lungo e in largo la città, concludiamo il secondo giorno con un po’ di relax.

terme di bucarest, terme più grandi d'Europa, terme di bucarest le più grandi d'Europa, cosa fare a bucarest, dove rilassarsi a bucarest, come raggiungere le terme di bucarest, quanto costano le terme di bucarest, itinerario due giorni a bucarest

Come arrivarci? Le terme distano 15 km da Bucarest e 5 km dall’aeroporto, si trovano precisamente a Balotesti. Essendo molto vicino all’aeroporto è la tappa ideale prima di partire partenza, una volta finita la vostra giornata alle terme vi basterà chiamare un Uber e in cinque minuti sarete già in aeroporto.

Quanto costano le terme di Bucarest?

Al suo interno vi sono tre principali aree con diversi costi:

  • Galaxy: un’area più familiare, con scivoli, attrazioni e ogni sorta di divertimento. Nessun limite d’età.
  • The Palm: un’area relax con un’atmosfera più leggera, piscine termali e un bar in piscina dove potrete bere il vostro cocktail preferito senza uscire dall’acqua. Età minima 16 anni.
  • Elysium: anche questa è un’area relax ma con attività aggiuntive, per esempio ci sono 6 diverse saune tematiche. Età minima 16 anni.

Il prezzo del biglietto dipende dall’area che sceglierete. Se optate per la Galaxy avrete accesso solo a quest’area. Se volete sia relax che divertimento The Palm è la scelta migliore, ma sappiate che non potrete recarvi nell’area Elysium. Se scegliete quet’ultima allora avrete accesso a tutte le altre, purchè abbiate almeno 16 anni.

Dopo aver scelto l’area vi verrà chiesto quanto tempo vorrete passare all’interno della struttura, con un minimo di 3 ore fino ad un massimo di 24. I costi effettivi sono davvero tanti e vi lasciamo qui il sito della struttura. Sappiate che si parte da un minimo di 12 € per 3 ore nell’area Galaxy durante la settimana, fino ad un massimo di circa 30 € per 24 ore nell’area Elysium durante il weekend. In generale, sono davvero economiche!

CONSIGLIO: se avete spazio in valigia portatevi accappatoio e infradito perchè il noleggio è abbastanza costoso.

2 giorni a Bucarest: DOVE DORMIRE

Come avrete capito leggendo l’articolo, Bucarest è una città economica e gli hotel non sono da meno. Noi abbiamo soggiornato al Filitti Boutique Hotel spendendo 20 € a testa per una sola notte. È una struttura relativamente nuova, ben posizionata con camere eleganti e accoglienti.

dove dormire a bucarest, hotel low-cost a Bucarest, migliori hotel a Bucarest, migliori hotel rapporto qualità prezzo a Bucarest, itinerario due giorni a bucarest, filetti boutique hotel bucarest
dove dormire a bucarest, hotel low-cost a Bucarest, migliori hotel a Bucarest, migliori hotel rapporto qualità prezzo a Bucarest, itinerario due giorni a bucarest, filetti boutique hotel bucarest
EUROPA, ITALIA

Weekend a Budapest: tutto quello che devi sapere

La capitale dell’Ungheria ci ha incantato ed è una delle mete europee che più consigliamo di visitare per una breve gita fuori Italia. In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per organizzare il tuo weekend a Budapest.

Come arrivare in centro dall’aeroporto di Budapest

Budapest è ben collegata all’Italia da diverse compagnie aeree low-cost, per trovare la combinazione migliore ti consigliamo di consultare siti come Google Flights e Skyscanner ma ricorda di scegliere sempre l’opzione di prenotazione dal sito della compagnia aerea. Dall’aeroporto di Budapest raggiungere il centro è veramente facile: ti basterà prendere il pullman 100E ovvero una navetta che collega il Terminal 2 con il centro città ad un costo di circa 5 euro e il biglietto si può fare direttamente sul pullman.

Dove dormire in un weekend a Budapest

Il nostro viaggio weekend a Budapest abbiamo soggiornato al Budapest Holiday Colours che presenta camere piccole ma con angolo cottura e ognuna caratterizzata da un colore predominante. Il pezzo forte? Sicuramente il prezzo. Per una camera doppia inserita all’interno di un edificio caratteristico e a pochi passi dal centro, abbiamo speso 33,50 euro (prezzo in 2 per una notte). 

Dove alloggiare a Budapest, dove dormire a Budapest
Dove dormire a Budapest

Come muoversi a Budapest

Se stai pianificando di trascorrere un solo weekend a Budapest ti consigliamo di muoverti con i mezzi per riuscire a fare più tappe.

Ci sono due opzioni per muoversi con i mezzi a Budapest:

  • acquistare la Budapest card di 24, 48 e 72 ore che ti permette di viaggiare gratuitamente su tutti i mezzi di trasporto e di visitare alcune attrazioni gratuitamente o con delle scontistiche;
  • acquistare solo il biglietto dei trasporti per 24h (costo circa 4,5 euro a testa).
    Sapendo che saremmo riusciti a visitare la maggior parte dei posti solo dall’esterno, abbiamo optato per quest’ultima opzione. Il biglietto è facilmente acquistabile presso le macchinette che trovate ad ogni fermata della metro.
Come muoversi a Budapest, mezzi di trasporto a Budapest, weekend a Budapest

Un’alternativa ai mezzi sempre comoda ma sicuramente meno economica è Bolt, l’Uber ungherese per intenderci.

Dove mangiare in un weekend a Budapest

Per una cena tipica ti consigliamo il ristorante Paprika Vendéglő, meglio prenotare perché c’è parecchio da attendere. Oltre che per i piatti tipici come il Goulash servito in pentoline sospese con mestoli e ciotole, questo ristorante è famoso per essere davvero caratteristico e in pieno stile ungherese. A questo va aggiunto il fatto che è davvero economico, noi abbiamo speso 10€ a testa ordinando in totale 3 piatti, un’acqua e una birra media.

Non potete lasciare Budapest senza aver provato il Kürtőskalács, un dolce tipico ungherese composto da una sfoglia lievitata e zuccherata, e cotta sopra al fuoco. Lo vendono alcuni chioschetti sparsi per la città al costo di 2€.

Un altro piatto da provare è il Langos, una frittella che si può condire con diversi ingredienti a scelta. Noi l’abbiamo provata al mercato ma ci sono diversi posti conosciuti in cui potete assaggiarla, come Retró Lángos Budapest e Drum Cafè.

In orario aperitivo vi consigliamo di provare uno dei diversi ruin bar presenti a Budapest; sono pub costruiti all’interno di edifici abbandonati, ristrutturati da artisti attraverso l’arte del riciclo. Noi abbiamo provato il Csendes Létterem.

Cosa mangiare a Budapest, Lagos Budapest, piatti tipici ungheresi
Lagos
Ruin Bar Budapest, dove mangiare a Budapest, weekend a Budapest
Ruin Bar

Che moneta si usa a Budapest?

In Ungheria non c’è l’euro ma si utilizza il fiorino ungherese. Personalmente non vi consigliamo però di cambiare i soldi, sorpattuto per un solo weekend. La maggior parte dei posti accetta la carta – verificate con la vostra banca la commissione per il cambio valuta – e tanti accettano anche l’euro, in questo caso però il resto ti verrà dato quasi sempre nella loro moneta.

Speriamo i consigli siano stati utili per organizzare il tuo weekend a Budapest. Taggaci se li seguirai nel tuo viaggio (@farovers_), qui puoi rivedere il nostro.

EUROPA, Ungheria

Budapest low-cost: cosa vedere in 2 giorni

Se vi dicessimo che con meno di 80 euro a testa potreste farvi un viaggio di 2 giorni a Budapest TUTTO COMPRESO, voi ci credereste? 

Credeteci perchè è tutto vero! Noi abbiamo fatto due giorni a Budapest vedendo girando tutta la città, mangiando tipico, dormendo in un hotel in centro spendendo alla fine, a testa, 75 euro.

Se vi abbiamo invogliato ad andare, qui di seguito vi raccontiamo la nostra avventura.

Sommario
Come arrivare in centro
Cosa vedere:
Mercato Centrale
Ponte della Libertà
Isola Margherita
Palazzo del Parlamento
Bastione dei Pescatori e Chiesa di Mattia
Castello di Buda
Scarpe sul Danubio e Casa del Terrore
Piazza degli Eroi e Castello Vajdahunyad

La prima cosa da fare è prenotare i voli e, per poter spendere poco, la soluzione migliore è sempre tenere monitarato Ryanair, noi abbiamo speso 10 euro a testa A/R, portando però con noi solo uno zaino e non il bagaglio a mano. Per un viaggio così breve, viaggiare con solo lo zaino è un consiglio che ci sentiamo di darvi perché si risparmia denaro e si viaggi più leggeri.

Una volta arrivati all’aeroporto di Budapest dovete prendere il pullman 100E, navetta che collega il Terminal 2 con il centro città ad un costo di circa 5 euro. Qui inizia il nostro giro di 32 ore per Budapest, ecco le tappe che ti consigliamo di fare.

MERCATO CENTRALE

Noi poi siamo scesi in prossimità del Mercato Centrale dove avevamo pianificato di pranzare. Infatti qui abbiamo mangiato due Langos, delle frittelle salate che potrete farcire a vostro piaciemento (costo circa 4 euro). Vi consigliamo di fare anche un giro per il mercato, ci sono tanti souvenir e si respira un’atmosfera molto particolare.

Mercato centrale di Budapest
dove mangiare a Budapest, dove mangiare il Lagos a Budapest

PONTE DELLA LIBERTÀ

Dopo pranzo ci siamo diretti a piedi verso il Ponte della Libertà per fare alcune foto seduti sull’imponente struttura in metallo verde con i tram gialli sullo sfondo.

Un altro ponte che vi consigliamo è il più famoso Ponte delle Catene, che putroppo era chiuso per manutenzione.

Ponte della libertà Budapest, idee foto di coppia Budapest

ISOLA MARGHERITA

L’isola Margherita è un’isola situata in mezzo al Danubio collegata alle due rive tramite due ponti. Si tratta di un’area verde dove potersi rilassare facendo un picnic o una passeggiata e ammirando la grande fontana che caratterizza l’isola. Se, come noi, visiterete Budapest in pieno autunno, il colore arancione che predomina su tutta l’isola vi lascerà a bocca aperta.

Isola Margherita Budapest

PALAZZO DEL PARLAMENTO

Verso l’ora del tramonto abbiamo raggiunto questo punto 47°30’26.4″N 19°02’22.1″E per ammirare nella sua intera bellezza il Palazzo del Parlamento durante le ultime luci del giorno e vederlo illuminarsi con l’arrivo del buio. Uno spettacolo da non perdere! Il giornon seguente ci siamo poi recati proprio al Palazzo del Parlamento per vedere da vicino uno dei parlamenti più grandi del mondo.

Palazzo del Parlamento a Budapest al tramonto, idee foto di coppia a Budapest

BASTIONE DEI PESCATORI e CHIESA DI MATTIA

Abbiamo visitato il Bastione dei Pescatori all’alba del secondo giorno. Su Instagram avrete sicuramente già visto questo poso fotografato da ogni prospettiva ma vi assicuriamo che non vi deluderà. Illuminato dalle prime luci del giorno è davvero suggestivo e la vista sulla città è incredibile. 

Bastione dei pescatori al tramonto a Budapest, idee foto di coppia a Budapest

Sempre sulla collina di Buda, proprio vicino al Bastione, c’è la Chiesa di Mattia, uno degli edificio più antichi della città. La caratterizzano le particolari piastrelle in ceramica utilizzate per il tetto.

CASTELLO DI BUDA

Del Castello vi possiamo dire poco perché, esattamente come il Ponte delle Catene, l’abbiamo trovato chiudo per restauro. Si può raggiungere con una funicolare panoramica e all’interno della proprietà troverete diversi istituti culturali, fra cui due musei: la Galleria Nazionale e il Museo storico di Budapest.

LE SCARPE SULLA RIVA DEL DANUBIO e LA CASA DEL TERRORE

Budapest ha da sempre avuto una forte presenza ebraica sul suo territorio, particolare che richiama subito al periodo della seconda guerra mondiale. Strettamente connessi a questa tematica ci sono due punti della città che secondo noi vale la pena vedere.

Il primo punto si trova vicino al Parlamento, sulla riva del Danubio: si trattta del memoriale ‘Scarpe sulle rive del Danubio’, un’opera rappresentate diverse tipologie di scarpe incastonate al suolo per ricordare gli ebrei ungheresi uccisi da miliziani del Partito delle Croci Frecciate e poi gettati nel fiume.

Il secondo puno che vi consigliamo è la ‘Casa del Terrore’, un museo che racconta la storia del periodo nazista e sovietico vissuto dagli ungheresi. In particolare, l’edificio stesso era utilizzato come prigione e luogo di tortura (costo 8 euro).

memoriale degli ebrei a Budapest, scarpe sulla riva del Danubio a Budapest, scarpe ebrei Budapest
memoriale degli ebrei a Budapest, scarpe sulla riva del Danubio a Budapest, scarpe ebrei Budapest
casa del terrore a Budapest, museo del terrore a Budapest, Terror House Budapest

PIAZZA DEGLI EROI e CASTELLO VAJDAHUNYAD

La Piazza degli Eroi è un altro luogo turistico e molto conosciuto di Budapest. Questa maestosa piazza ospita il Monumento del Millenario raffigurante le statue dei capi delle 7 tribù che fondarono la città.

Poco lontano da qui potrete trovare il Castello Vajdahunyad, noi l’abbiamo ammirato solamente dall’esterno perchè avevamo poco tempo a disposizione ma merito una passeggiata nel suo grande parco.